Favole

Emme, storia di un verme

Emme, storia di un verme

Gli abitanti dell’albero lo chiamavano Emme, perché, quando fuggiva, s’inarcava come la consonante, facendo ghignare tutti. La sua vita di bruco era quanto di peggio si possa augurare ad un piccolo essere innocuo. “Vita da verme!” gli gracidava fragorosamente la cornacchia. La cincia ridanciana si divertiva a pizzicarlo da dietro e poi a sputare sghignazzando: […]

Read More