Articoli

L’ideologia: il sequestro della mente

L’ideologia: il sequestro della mente

Premesso che esistono atteggiamenti positivi e atteggiamenti negativi, tutti hanno in comune la resistenza ai tentativi di modificazione, tanto da determinare opposizioni molto forti. Un piatto di fritto misto di scarafaggi ed altri insetti in alcune parti del mondo fa venire l’acquolina in bocca, da noi il vomito. Per un credente cattolico un pezzo di […]

Read More

L’atteggiamento, come ingabbiare la realtà

L’atteggiamento, come ingabbiare la realtà

Il modello di flusso dell’atteggiamento è simile a quello dell’emozione, con la differenza che le emozioni sono generate da stimoli specifici (es. il pericolo per la paura, la perdita per la tristezza), mentre gli atteggiamenti da stimoli culturali appresi. Il colore rosso in natura parla di frutto maturo, cioè attrazione, ma in un semaforo vuol dire […]

Read More

L’inerzia timica, quando comanda l’umore.

L’inerzia timica, quando comanda l’umore.

 Inerzia è lo stato di quiete o movimento che un corpo tende a mantenere se non interviene una forza esterna a modificarlo. L’inerzia timica (emotiva) è caratterizzata da una valutazione emotiva sotto soglia, che staziona fuori dalla coscienza e dalla consapevolezza della persona e genera un agire umorale, si direbbe di tipo sottocorticale e sottolimbico. […]

Read More

UMORE! Meglio conoscerlo

UMORE! Meglio conoscerlo

Quando siamo in uno stato di tranquillità, di riposo e di rilassamento diciamo che ci sentiamo bene. Usiamo il verbo sentire e questo sentire ha una qualità positiva. Ma qualora ci fossimo alzati col piede sbagliato, diremmo allora che siamo di cattivo umore. Stiamo cioè dentro un sentire negativo. Questo è lo stato timico (emotivo) […]

Read More

Il sequestro passionale, quando la passione fa il bello e cattivo tempo

Il sequestro passionale, quando la passione fa il bello e cattivo tempo

  Il fatto che la passione si comporti come un’emozione che perdura nel tempo, ci dice già come strutturalmente essa possieda un effetto sequestrante. Chi vive nella passione è fortemente preso dall’oggetto del suo sentire e la sua capacità di valutare è offuscata dalla “cecità passionale”, determinata dal pathos che la nutre e la tiene […]

Read More

Che cos’è la passione?

Che cos’è la passione?

  Quando un’emozione perdura oltre la presenza dello stimolo che l’ha generata, pervadendo con significativa intensità l’emotività della persona, allora si tratta di passione, la quale altro non è che un’emozione che dura nel tempo. L’emozione è immediata, mentre la passione occupa la mente ed il cuore della persona al punto da modificarne creativamente la […]

Read More

Il sequestro emotivo

Il sequestro emotivo

Il concetto di sequestro emotivo è dello psicologo statunitense Daniel Goleman nell’opera “Intelligenza emotiva” del 1995. Le emozioni hanno il compito adattivo contingente e quindi tanto sono più rapide nel mettere in atto le risposte e tanto più sono efficaci. Ma la rapidità può talvolta essere a discapito della precisione e dell’adeguatezza. Il sistema nervoso […]

Read More

La sequenza emotiva

La sequenza emotiva

Ogni emozione è un meccanismo di adattamento. E a buon conto ogni meccanismo segue una sequenza secondo momenti ben conosciuti dalla cibernetica, composta da un input, seguito da una valutazione, che attiva il sistema e fornisce un output. Ad esempio quando prendiamo un ascensore non ci rendiamo conto che stiamo rispettando questa sequenza. Ma funziona […]

Read More

La struttura emotiva

La struttura emotiva

Le emozioni sono meccanismi di adattamento che mediano fra le esigenze dell’organismo e gli stimoli dell’ambiente. Se c’è un pericolo, ci pensa la paura ad indicarci una strategica ritirata. E se invece vi è qualcosa di molto attraente, la passione allora metterà in moto le sue inesauribili risorse. Mai un’emozione è inutile. Semmai è il […]

Read More

A cosa servono le emozioni?

A cosa servono le emozioni?

Nel quotidiano parlare delle emozioni raramente si va più in là del puro concetto di sentimento, inteso come atto del sentire. Spesso addirittura si confonde con la sensazione. Più spesso si cade nella banalità. Mentre i maître à penser, gli opinionisti, fanno perlopiù solo della letteratura. Il nocciolo del problema è tutto nella domanda: “A […]

Read More